Forio, tuffi tra i liquami – LA DENUNCIA



Forio, tuffi tra i liquami

Forio, denuncia dei Verdi: bambini si tuffano nei liquami del porto dove è vietato fare il bagno. Borrelli (Verdi): intervenga subito il Sindaco

Forio, arriva la denuncia: i tuffi tra i liquami del porto della località di villeggiatura ischitana. Nonostante il cartello del divieto di balneazione ben esposto, turisti e bambini effettuano tuffi all’interno del porto senza che nessuno faccia rispettare il divieto.
“Non basta apporre solamente i cartelli di divieto di balneazione sulla spiaggia del porto di Forio per impedire a famiglie di sciagurati di portare i propri figli a fare un bagno nei liquami. Occorre controllare il rispetto dei divieti per tutelare la salute dei minori. Chiedo al sindaco di Forio, Francesco Del Deo, di attivare tutti i mezzi disponibili per informare le persone sui motivi dell’interdizione della balneazione in questo specchio d’acqua e sui pericoli che corrono bambini e adulti immergendosi.” Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi della Campania.
“Quello di Forio non è tuttavia un caso isolato – prosegue Borrelli – con l’arrivo dell’estate sono tante le spiagge da monitorare dove, irresponsabilmente, i cittadini si immergono nonostante i cartelli di divieto di balneazione. A Bagnoli, così come nel litorale casertano o quello di Napoli Est, quotidianamente si vedono persone sfidare la sorte immergendosi in acque cariche di batteri. Occorre una campagna capillare d’informazione per prevenire danni alla salute dei cittadini e in particolare evitare che a fare il bagno nei liquami siano portati bambini inconsapevoli”.

Leggi anche