Fixcrystal, la mostra cyborg al Cellar



Fixcrystal

Le originali installazioni artistiche della mostra Fixcrystal, firmata da Stefania Ciccarella, in esposizione questa settimana al CellarTheory

Installazioni artistiche di un cyborg-donna seducente, arrabbiato e pronto a difendersi da qualsiasi tipo di attacco esterno; queste sono le particolari opere in esposizione nel locale vomerese CellarTheory, curata dall’artista Stefania Ciccarella, in arte “FIX”.

Il personaggio protagonista di “Fixcrystal” (questo il nome della mostra) riprende per la vivacità dei colori e le suggestioni visive alcune delle più celebri opere cinematografiche fantascientifiche, da Predator agli androidi di Blade Runner, cult movie di Ridley Scott tratto da un romanzo di Philip K. Dick. Una dimensione virtuale nella quale l’artista si guarda in un grande specchio sfaccettato e avvolgente che frantuma l’immagine del suo volto e glielo restituisce moltiplicato per mille in una metamorfosi visiva senza fine. Una sintesi di creatività e femminilità all’ennesima potenza nelle opere che sembrano invitare l’ uomo a farsi avanti, ad osare andando oltre la “corazza” per arrivare al cuore di una donna. ma anche una profonda riflessione sulla nostra ambivalenza nei confronti del corpo – un “cristallo” fragile, come recita il titolo, da riparare.

Stefania Ciccarella in Arte “FIX” è un’artista poliedrica: è sia fotografa che pittrice, ma anche grafico e fumettista. Con le sue opere ha dato vita a un linguaggio pittorico che segue il cosidetto filone new pop. Lo spettatore viene catturato dal suo mondo bizzarro, giocoso e cinico che l’artista offre in modo diretto e senza mezzi termini.

Le opere del progetto Fixcrystal, realizzate ad acrilico, rappresentano donne a tratti irriverenti e aggressive, ma anche ironiche e spregiudicate. La mostra, totalmente in linea con la filosofia artistica a tutto tondo del Cellar Theory, avrà luogo per tutta la settimana. Da vedere.

Leggi anche