Sedicente dentista scoperto dalla GdF: esercitava la professione senza laurea

finto dentista

Il finto dentista esercitava la professione nel suo studio, sito nella centralissima Via dell’Epomeo. Posti sotto sequestro locali ed attrezzature

La Guardia di Finanza di Napoli, durante i propri controlli sul territorio della città, scopre un finto dentista privo di qualunque autorizzazione ma esercitante in uno studio munito di un sistema di videosorveglianza per controllare la porta di accesso. Lo studio dentistico veniva gestito dal falso dentista che, senza alcun titolo accademico, prestava cure odontoiatriche ai suoi pazienti: estrazioni dei denti, applicazioni di apparecchi odontoiatrici, devitalizzazioni e ricostruzioni dentarie, implantologie, etc.

La Guardia di Finanza, al termine della propria attività ispettiva, pone sotto sequestro, oltre ai locali in cui era allestito lo studio medico abusivo, tutte le attrezzature e la strumentazione medica necessarie per lo svolgimento della la professione. Il falso dentista, invece, è stato denunciato presso la Procura della Repubblica di Napoli per esercizio abusivo della professione medica.

I finanzieri della Guardia di Finanza hanno recuperato il tariffario per le prestazioni che venivano rese agli ignari pazienti e, nel frattempo, sono ancora in corso accertamenti per risalire all’esatto volume d’affari e agli elementi positivi di reddito sottratti al fisco.

Quest’operazione, posta in essere dalla Guardia di Finanza di Napoli, testimonia il costante impegno della stessa sul territorio della città per la salvaguardia delle leggi, contro l’abusivismo commerciale ed a tutela della salute pubblica, in particolar modo, e di tutti gli operatori economici che rispettano le leggi.