26 Novembre 2020

Fidanzata di Maradona: le hanno negato l’accesso alla veglia

rocìo e maradona

Rocìo Oliva, l’ultima fidanzata di Maradona non ha avuto il permesso di accedere alla Casa Rosada, dove è allestita la camera ardente

L’ultima fidanzata di Maradona, Rocìo Oliva, si è recata alla Casa Rosada per dare l’ultimo saluto all’ex calciatore argentino. Ma da quanto riporta “Gollsip”, alla donna sarebbe stata negata la possibilità di prendere parte alla veglia del Pibe de Oro.

Secondo la ragazza, verso le quattro di stamattina (ora locale), si sarebbe recata a Buenos Aires, alla Casa Rosada, dove è esposta la salma di Maradona, deceduto ieri, 25 Novembre all’età di 60 anni.

Ma all’ingresso la famiglia di Diego le avrebbe vietato l’accesso.  Dopo aver atteso 20 minuti dinanzi alla porta, Rocìo Oliva si è rivolta a “Todo Noticias” in lacrime dicendo “Mi hanno mandato a fare la fila come tutti. Tutti entrano tranne me. Sono venuta a baciare il mio ex compagno, sono stata l’ultima fidanzata di Diego, nessuno lo capisce. Volevo solo congedarmi dal mio ex e tornare a casa. Tutto il male che fanno lo pagheranno, è così che andrà per tutti” e ancora “Non so perché  mi fanno questo, volevo solo dire addio a Diego. Mi hanno detto di tornare alle 7 con tutti gli altri”.

Ma, secondo quanto riportano i media locali, i responsabili attendevano l’autorizzazione dell’ex moglie di Maradona, Claudia Villafane.

La relazione con la calciatrice argentina Rocìo Oliva, era terminata dopo che la giovane aveva divulgato in rete un video dove lui le lanciava un cellulare, definendo poi la loro relazione come tossica.

Può interessarti ancheMaradona: oggi l’ultimo saluto nella Casa Rosada

Leggi anche: Maradona, il ricordo di Cristiana Sinagra:Ti amerò per sempre

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA QUI E LASCIA UN MI PIACE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.