Ennesimo agguato notturno a Napoli, vittima un ragazzo



Napoli
Fonte foto: Positano news

Nuovo agguato notturno a Napoli, stavolta la vittama era un ragazzo di  22 anni ricoverato all’ospedale Vecchio Pellegrini

Napoli si risveglia di nuovo con la terribile notizia di un ennesimo agguato notturno.

Si tratta di un 22enne ritrovato ieri notte con una ferita alle gambe a via Toledo;  portato d’urgenza al Vecchio Pellegrini, ospedale della Pigna Secca.

Stando alla notizia dell’ANSA, successivamente è arrivato all’ospedale  un uomo con un caso per motociclisti e una pistola. Costui ha tentato di entrare nella struttura; poi ha sparato dei colpi di pistola per dare un veloce avvertimento.

Infine, il misterioso aggressore è fuggito con lo scooter per le strade del centro storico di Napoli. Anche la redazione della Repubblica si sta occupando del caso; tra le interviste condotte nel vecchio ospedale partenopeo, abbiamo la dichiarazione di un infermiere.

“Eravamo tutti intenti a soccorrere il ragazzo ferito, come sempre con l’aiuto di guardie giurate quando si è scatenato l’inferno. Si è intravisto un uomo che a volto coperto ha cominciato a sparare verso di noi. Un miracolo che nessuno sia stato colpito. Qui ci sarebbe bisogno di una vigilanza della polizia h24 ma mi rendo conto delle cose che succedono in città che i poliziotti non possono essere dappertutto. Mi fa piacere che subito, già dalle prime ore di stamattina in ospedale è arrivato il vertice dell’Asl a portare solidarietà a chi era presente”.

Queste sono le parole di Peppe, un vecchio infermiere che lavora nella struttura sanitaria.   Anche il commissario straordinario dell’ASL Napoli 1, Ciro Verdoliva, ha espresso il proprio sdegno nei confrotti di un “atto vergognoso e vile” lodando l’impegno del personale sanitario.

Leggi anche