Emiliano a Napoli: sono l’unico candidato in grado di interpretare la città

Emiliano

In occasione dell’ultima settimana di campagna elettorale alle Primarie del Partito Democratico, Michele Emiliano arriva a Napoli. “Io solo posso interpretare la città e restituirle il ruolo che le spetta”. I suoi sostenitori, intanto, gli regalano un corno antijella in porcellana di Capodimonte

Michele Emiliano, candidato segretario nazionale del PD arriva a Napoli.

Emiliano
Il candidato alla segreteria del Pd, Michele Emiliano, ancora sulla sedia a rotelle dopo l’intervento al tendine d’Achille, a Napoli per un incontro politico durante il quale Simone Valiante, coordinatore della mozione Emiliano in Campania, gli ha regalato un corno anti jella in ceramica di Capodimonte, 21 aprile 2017. ANSA/ CIRO FUSCO

È sempre motivo di felicità essere a Napoli”, ha detto l’ex sindaco di Bari e presidente della regione Puglia. “La cortesia e l’affetto dei napoletani mi hanno subito confortato nonostante il mio infortunio. Sono qui per aprire l’ultima settimana di campagna elettorale, per ricordare a questa città che credo di essere l’unico candidato in grado di interpretarla e di restituirle il ruolo che le spetta“.

Emiliano ha poi presentato i suoi candidati all’Assemblea nazionale Pd, a sostegno della sua mozione.

Napoli è una grande capitale europea che ha bisogno di essere ascoltata a livello nazionale”, ha aggiunto. “Non certo in cambio di subalternità, ma per la sua storia, il suo ruolo, per la dignità e la schiena dritta che ha sempre saputo tenere. Colgo l’occasione per salutare con affetto sia il sindaco che il presidente della Regione. Voglio invitare i napoletani a votare per me alle primarie del 30 aprile perché sono l’unico dei tre candidati a non aver mai fatto parte del governo Renzi e a non aver mai avuto parte nei disastri che sono stati combinati nei mille giorni di governo. L’unico candidato che può esprimere un cambiamento sono io“.

Alle fine dell’incontro, Emiliano ha ricevuto in regalo dai sui sostenitori un corno anti-jella in ceramica di  Capodimonte.

Lo porterò con me“, ha detto, ringraziandoli. “E poi è anche biancorosso, i colori di Bari“.