Droga: esponente della Lega arrestato nel nolano



napoli - Matteo Salvini lega

Bartolomeo Falco, esponente di spicco della Lega nella zona del nolano, è stato arrestato per droga dai militari dei Carabinieri

Lega, imbarazzo per il Partito dell’ex Ministro degli Interni Matteo Salvini: uno dei suoi uomini di punta nella zona del nolano è stato infatti arrestato per droga dei militari dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere.

Bartolomeo Falco, noto politico della zona del nolano e originario di Comiziano (paesino di 2000 anime) era indicato tra i maggiori esponenti di rilievo nel rinnovamento politico promosso dalla Lega di Matteo Salvini in Campania, così come riportato dai colleghi della testata online il24.it.

Il progetto politico è stato interrotto dalle indagini dei Carabinieri che hanno provveduto all’arresto di Falco: secondo le indagini il politico usava di frequente comprare e rivendere ingenti quantitativi di cocaina nelle zone limitrofe al Comune di Tufino.

I responsabili della Lega in Campania hanno immediatamente preso le distanze dal Falco, a parlare è stato il Parlamentare Cantalamessa che ha immediatamente precisato che Falco “non ha mai avuto da noi alcuna nomina, è vero era una delle persone che si era avvicinata a noi, ma prima di dare una nomina noi vogliamo vederci chiaro” si difende il parlamentare leghista campano.

Lascia comunque, al netto delle smentite, un alone di imbarazzo tra gli esponenti leghisti campani.

Seguici su Facebook e resta aggiornato con NAPOLIZON (clicca qui).

Ti potrebbe interessare anche: condannato l’orco di Cardito.

Leggi anche