Domani si vota, i cittadini napoletani ancora indecisi



domani

Domani si vota. I cittadini napoletani sono chiamati al voto per esprimere la loro scelta sul quesito referendario, ma c’è chi ancora è indeciso

Domani è il grande giorno, dopo vari mesi di dibattiti e discussioni il 4 dicembre è alle porte. I cittadini napoletani e tutti gli italiani, sono chiamati ad andare alle urne per decidere attraverso una preferenza “ sì o no”, le sorti del nostro Stato italiano.

Attraverso anche delle interviste, abbiamo notato che vi è una predisposizione del cittadino napoletano verso il “No”, dunque sulla scelta di non cambiare nulla al momento, nell’attesa di una riforma più idonea. Ciò nonostante, il “Sì” è sempre presente, cittadini che hanno il desiderio di un cambiamento formano un numero abbastanza ricco.

Anche se ciò che maggiormente ad oggi ci preoccupa, è l‘indecisione di alcuni cittadini che a meno di un giorno dalla scelta sembrano essere ancora confusi. Tale confusione mette in mostra quanto questo quesito prenda una tematica così importante, che inevitabilmente porta i napoletani in un stato di limbo. C’è chi però, le idee le ha ben chiare, decidendo di non presentarsi  alle urne per esprimere il suo voto. Anche questa decisione desta preoccupazione, anche perché c’è da sottolineare, che il referendum costituzionale non ha un quorum, dunque vince il voto maggiormente scelto, a differenza del referendum abrogativo il quale necessita del 50% + 1 per abrogare la legge. 

Dunque è importante che il cittadino vada a votare domani, perché la sua indecisione o la sua scelta di non votare andrà in qualche modo a incidere sul risultato finale, che ricordiamo, stiamo parlando della modifica della costituzione italiana. 

 

Leggi anche