22 Dicembre 2022

Decoder tv digitale terrestre: cosa cambia per le nostre televisioni?

Decoder tv digitale terrestre: cosa cambia per le nostre televisioni? Bisognerà comprare nuovi decoder per vedere i canali in chiaro

Decoder tv digitale terrestre

DECODER TV DIGITALE TERRESTRE – Il passaggio al nuovo standard consentirà un miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione e il rilascio delle frequenze in banda 694-790 MHz, la cosiddetta “banda 700”. Questa è una sintesi, fatta dai colleghi espetti di Hdblog, riguardo la ‘modifica’ effettuati nel nostro Paese.

Al netto di un miglioramento della qualità delle immagini ci sarà però una grande spesa da affrontare per ogni famiglia italiana che, se non in possesso di tv di ultima generazione (o quasi), dovranno dotarsi di nuovi decoder per poter usufruire dei canali classici. Decoder tv digitale terrestre

Questo cambiamento è terminato nella giornata di ieri, 21 dicembre 2022: è stato completato il passaggio dal vecchio digitale terrestre. Le immagini saranno codificate in MPEG -4 e non più in MPEG – 2. Per incorrere in problemi di qualsiasi genere bisognerà acquistare una tv compatibile con questo nuovo standard, DVB T2 HEVC – 10.

Nel giro di due giorni i canali che non trasmettono in HD non saranno più raggiungibili dai vecchi televisori. Chi possiede già dispositivi idonei dovrà solamente risintonizzare la propria tv o il proprio decoder per visionare tutti i canali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ARTICOLO: Ladri aggrediscono proprietaria di casa dopo aver rubato in casa