HomeAttualitàCovid nel casertano: "Non c'è tempo, così celebreremo funerali"

Covid nel casertano: “Non c’è tempo, così celebreremo funerali”

Covid-19

Italia
407,129
Totale casi Attivi
Updated on 6 May 2021 2:35

Drammatica la situazione Covid nel casertano: il sindaco di Casal di Principe scrive lettera al direttore generale dell’Asl di Caserta

Dopo l’ultimo report condiviso dall’Asl di Caserta sull’attuale situazione Covid nel casertano, il sindaco di Casal di Principe Renato Natale decide di scrivere una lettera al direttore generale.

“Oltre ai 200 pazienti positivi, che indicano un andamento della curva epidemica ormai fuori controllo, accusiamo enormi difficoltà in alcuni servizi. Dall’effettuazione dei tamponi, con tempi di attesa insostenibili, all’assistenza domiciliare per i sintomatici.”

Purtroppo si cominciano a segnalare anche sintomatici gravi, con insufficienza respiratoria, per i quali il 118 nega il ricovero, per scarsità di posti ospedalieri dedicati al Covid. Sono necessarie misure urgenti di potenziamento dei servizi: tracciamento dei contagi, controlli della quarantena, tamponi, assistenza e ricoveri.”

Natale continua: “Noi Comuni possiamo fare ben poco. Abbiamo a disposizione un gruppo di volontari e stiamo cercando di organizzare anche un servizio di tamponi a domicilio. Ma non credo che questo sia sufficiente a superare le attuali criticità. URGE UN POTENZIAMENTO DI SERVIZI, IN TERMINI DI PERSONALE E DI MEZZI.”

“Non c’è più tempo, bisogna fare presto se non vogliamo cominciare a celebrare i funerali di chi non ce la farà” – conclude infine la lettera indirizzata a Ferdinando Russo.

Il sindaco di Casal di Principe è rientrato 15 giorni fa dalla quarantena a Milano dove, recatosi a trovare la figlia, ha scoperto di aver contratto il Covid.

  • Covid nel casertano
    Foto da pagina del sindaco

 

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE