Corso Umberto, scarsa illuminazione: 100 negozi protestano



corso umberto napoli

Scarsa illuminazione a Corso Umberto: 100 negozi spengono le insegne come forma di protesta

Corso Umberto, la protesta dei commercianti.

Cento negozi della trafficata via del centro di Napoli, spegneranno le insegne come gesto di protesta nei confronti dell’amministrazione comunale. Corso Umberto risulta poco illuminata creando insicurezza tra cittadini e commercianti.

Di seguito le parole di Loredana Scialo, responsabile del Comitato Rettifilo shopping associato di Confcommercio, diffuse tramite una nota stampa:

“Chiediamo al Comune maggiore attenzione per il corso Umberto e in modo particolare per il tratto che da piazza Garibaldi arriva a piazza Nicola Amore e per questo motivo mostreremo la nostra protesta spegnendo le insegne di oltre cento esercizi commerciali stasera alle ore 19.30”. 

“Manca una adeguata illuminazione al Rettifilo e ciò crea grandi disagi legati alla sicurezza e alla promozione di una zona da troppo tempo abbandonata al proprio destino. L’avvicinarsi del passaggio all’ora solare non potrà che aggravare disagi e pericoli. Una situazione – spiega – ormai insopportabile per i commercianti che quotidianamente vivono una condizione di difficoltà anche per le condizioni degli alberi abbandonati, oltre che alla grave problematica dei fitti sempre più alti nella zona non più giustificati da una situazione complessa e che non favorisce il commercio nonostante il grande afflusso di turisti”.

Seguici su Facebook, clicca qui. 

Leggi anche