23 Febbraio 2021

Coronavirus, in 50 in albergo a festeggiare promessa di matrimonio. Fermati dai Carabinieri

ischia

Coronavirus, in 50 festeggiavano promessa di matrimonio. A bloccare il tutto, l’arrivo dei Carabinieri. Vane le scuse dei presenti

Coronavirus – Mentre il contagio da covid-19 continua a provocare morti e a diffondersi sul territorio, c’è chi, incurante dell’emergenza sanitaria, si riunisce in maxi assembramenti tra parenti ed amici.

L’occasione era di quelle importanti: si trattava di festeggiare una promessa di matrimonio.

E così, in barba a qualsiasi decreto anti contagio, alle raccomandazioni caldeggiate dai virologi, allo stato di allerta massima che si sta vivendo in questi giorni anche a causa del diffondersi delle pericolose varianti del virus, hanno deciso di non poter rinunciare all’evento.

E così si sono ritrovati in 50, in una struttura alberghiera di Castellammare, per festeggiare i futuri sposini.

Ad interrompere i festeggiamenti, però, l’arrivo delle Forze dell’Ordine.

Pare – secondo quanto raccontano i colleghi de Il Fatto quotidiano – che qualcuno dei presenti abbia provato a giustificare la propria presenza in albergo, dichiarandosi ospiti della struttura.

Ma, dalle prime verifiche effettuate è emerso che molti di loro non avevano affittato camere in quell’albergo, dunque si trovavano in sede per altri motivi.

Tutti i presenti sono stati regolarmente multati, in quanto trasgressori delle norme anti contagio, che vietano qualsivoglia tipo di riunione ed assembramento.

Per restare sempre aggiornato, seguici sulla nostra pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.