Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile del 15 giugno

coronavirus
Borrelli

Coronavirus, il bollettino del Dipartimento di Protezione Civile di oggi, 15 giugno. 301 nuovi casi, 26 decessi in 24 h. La situazione nel dettaglio

Coronavirus . Il Dipartimento della Protezione Civile ha diramato il bollettino sui dati dell’andamento dell’epidemia da CoVid-19 su territorio nazionale.

Sono 301 i nuovi casi e 26 i decessi registrati nelle ultime 24h.

Di seguito il comunicato ufficiale del Dipartimento:

“Confermato trend in calo degli attualmente positivi

Continua l’impegno del Dipartimento nelle attività di coordinamento di tutte le componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.
In particolare, nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 15 giugno, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 237.290, con un incremento rispetto a ieri di 303 nuovi casi.
Il numero totale di attualmente positivi è di 25.909, con una decrescita di 365 assistiti rispetto a ieri.
Tra gli attualmente positivi, 207 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 2 pazienti rispetto a ieri.
3.489 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 105 pazienti rispetto a ieri.
22.213 persone, pari all’86% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.
Rispetto a ieri i deceduti sono 26 e portano il totale a 34.371. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 177.010, con un incremento di 640 persone rispetto a ieri.
Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 15.976 in Lombardia, 2.604 in Piemonte, 1.500 in Emilia-Romagna, 755 in Veneto, 489 in Toscana, 246 in Liguria, 1.292 nel Lazio, 617 nelle Marche, 289 in Campania, 410 in Puglia, 66 nella Provincia autonoma di Trento, 805 in Sicilia, 99 in Friuli Venezia Giulia, 486 in Abruzzo, 94 nella Provincia autonoma di Bolzano, 18 in Umbria, 33 in Sardegna, 12 in Valle d’Aosta, 37 in Calabria, 70 in Molise e 11 in Basilicata”.