Coronavirus: denunciate otto persone

giugliano super rissa violenta aggressione incidente sul lavoro
fonte: pixabay

Coronavirus: sono otto i denunciati nel giorno di Pasquetta. Tra questi, un runner: “Corro per smaltire l’abbuffata di Pasqua”

È ormai risaputo che le uscite durante la quarantena a causa dell’emergenza Coronavirus sono consentite solo per casi di necessità e comprovate esigenze lavorative. Tuttavia sembra che per alcune persone uscire di casa sia diventata una vera e propria sfida. Non mancano, infatti, le motivazioni più strane per giustificare lo stare fuori casa.

Oggi, continuano e si intensificano i controlli a causa delle festività pasquali da parte dei carabinieri del comando provinciale di Napoli: a Marano denunciato un uomo sorpreso nell’attività di footing. L’uomo si sarebbe giustificato affermando di doversi mantenere in forma a causa degli abbondanti pasti delle festività.

La serie di denunce continua a Piazza Pace, dove un 71enne aveva esposto e messo in vendita su una bancarella ben 66 pacchetti di sigarette di contrabbando, prive  del sigillo dei monopoli di Stato.

A Villaricca denunciate quattro persone, incontratesi per giocare a carte. La giustificazione data ai carabinieri è stata la noia: i quattro conoscenti, provenienti da comuni diversi, si erano dati appuntamento per poter trascorrere un momento di svago durante la Pasquetta. Sempre nella stessa provincia di Napoli denunciati un uomo e una donna: erano usciti insieme per far passeggiare il cane. La donna si sarebbe giustificata ammettendo di essere stata conteggiata dall’uomo in sua compagnia. I due sono stati mascherati: erano insieme da tempo.

A Mugnano, infine, tre uomini sorpresi in auto insieme si sono giustificati dicendo di essersi persi a causa del navigatore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook per altre notizie .

Leggi anche “Coronavirus, le date della fase 2”.