Coronavirus, parla Ascierto: “La movida del weekend è da cancellare”

Coronavirus Ascierto
Foro napolitoday.it

La situazione relativa al Coronavirus in Campania resta incoraggiante. Tuttavia, il prof. Ascierto è preoccupato per gli assembramenti e per la movida

Il Coronavirus ha fatto vivere momenti di grande preoccupazione a milioni di Italiani. E sebbene ora la situazione sia decisamente migliore, occorre continuare a mantenere comportamenti responsabili. L’emergenza COVID-19 infatti non può dirsi ancora pienamente superata. Il virus è ancora una minaccia seria e non va sottovalutato.

Ne ha parlato il Prof. Paolo Ascierto, oncologo dell’istituto Pascale di Napoli. Ecco le sue parole relative alla Fase 2: «No, così non va. Le immagini dello scorso weekend sono da cancellare».  Inizia così l’intervista al prof. Ascierto, in prima linea nella lotta al Coronavirus e fautore del farmaco della speranza, Tocilizumab.

SUI DATI RELATIVI AI NUOVI CASI DI COVID-19 E SUI COMPORTAMENTI DA TENERE«Appena una settimana fa è stato un momento importante, eravamo a 14 giorni dalla riapertura del 4 maggio. I numeri oggi sono rassicuranti e, possiamo dirlo, siamo stati bravi. Ma siamo adesso a cento metri dal traguardo e manca un ultimo sforzo, quello finale. È vero, l’estate è alle porte e ormai le giornate sono calde e soleggiate, ma prego soprattutto i giovani di fare assolutamente attenzione e di rispettare le norme base di prevenzione: usate sempre la mascherina, rispettate il distanziamento sociale minimo e lavate spesso le mani. È un sacrificio in più ma ne vale la pena perchè il momento che stiamo vivendo può davvero influenzare il nostro e il vostro futuro»

Insomma, se è vero che i numeri sono rassicuranti e che la Campania sembra sempre più vicina ad una sorta di “normalità”, il prof. Ascierto ha voluto sensibilizzare i giovani, facendo appello al loro senso civico. Il Coronavirus infatti, non è ancora sconfitto. Occorre ancora calma e prudenza.

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. CLICCA QUI.