Coronavirus – Acerra, produceva mascherine in casa: denunciato

rissa
Immagine di repertorio

Coronavirus – Acerra, produceva mascherine in casa, destinate alla vendita online. Denunciato 48enne del posto. Il caso…

Coronavirus – In un momento di emergenza sanitaria mondiale, legata alla rapida diffusione del covid-19, non manca chi tenta di speculare sulla paura della popolazione.

E’ fatto risaputo che, oramai da inizio emergenza, in gran parte delle città italiane sia del tutto impossibile riuscire a reperire le mascherine, divenuto oramai oggetto del desiderio da parte di tutti i cittadini della repubblica italiana.

E c’è chi – approfittando della penuria delle stesse – prova a farci su un business.

Risale a poche ore fa l’operazione dei Carabinieri della stazione di Acerra, che, durante un servizio di controllo del territorio, hanno scovato e denunciato un 48enne della zona che produceva in casa mascherine.

L’uomo aveva già prodotto 22 mascherine: questo il bottino trovato dai Carabinieri presso l’abitazione del 48enne.

E si accingeva – stando all’altro materiale di cui era in possesso – a produrne altre.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e sono state avviate le indagini di rito per poterne scoprire la provenienza.

I Carabinieri, nella loro perquisizione, hanno scoperto anche che l’uomo aveva pubblicato degli annunci online per la vendita delle mascherine da lui prodotte.

L’uomo è stato denunciato presso le autorità competenti.

Napoli.zon vi tiene aggiornati in tempo reale sull’andamento dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus. Seguici sulla nostra pagina ufficiale Facebook.