Colpo di pistola alla testa: si ipotizza suicidio per l’imprenditore italiano

Colpo di pistola

Trovato un imprenditore in fin di vita con un colpo di pistola alla testa. Si ipotizza un suicidio

E’ successo a Cava de’ Tirreni. Un uomo, 68enne e noto imprenditore edile, è stato trovato ferito per un colpo di pistola alla testa. L’arma che possedeva era detenuta legalmente nella sua abitazione. Intanto, in gravi condizioni, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno.

Il colpo, partito forse per una tragica fatalità o un gesto volontario, ha ferito l’uomo e ridotto in fin di vita. Il trasporto al pronto soccorso è avvenuto grazie alla moglie che ha ritrovato il corpo già in pessime condizioni. Avvertito prontamente il 118, ha avvertito anch’essa un malore. Adesso il marito è in coma in sala di animazione, mentre si attendono aggiornamenti sulle sue condizioni.

La vicenda è solo l’ultima di una serie di eventi avvenuti in circostanze sospette. Come si apprende da Fanpage.it, solo qualche giorno fa un 14enne era stato trovato morto nella sua camera a Roccabascerana, piccolo centro della provincia di Avellino, al confine il Beneventano. A lanciare l’allarme sono stati i genitori che, insospettiti dal fatto che non si fosse ancora svegliato, si sono recati nella sua stanza e lo hanno trovato esanime nel suo letto

Immediato l’arrivo dei sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 14enne. Per chiarire le circostanze della sua morte e fare piena luce sull’accaduto, la Procura di Benevento ha aperto un’inchiesta.

Potrebbe interessarti anche: https://napoli.zon.it/tentato-suicidio-donna-a-piedi-nudi-sullautostrada-aggredisce-gli-agenti/