Chiedevano il “pizzo di Ferragosto”. Arrestati tre uomini



pizzo

Richieste e minacce per ottenere il “pizzo di Ferragosto” ai danni di diverse ditte. Arrestati tre uomini già noti alle forze dell’ordine

Ancora un caso di estorsione nel napoletano. I carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato tre persone, ritenuti responsabili di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di una ditta. I tre, F.G., 41enne, G.M., 40enne e E.C., 24enne, di Casalnuovo e già noti alle forze dell’ordine, presunti esponenti di spicco del clan Piscopo-Gallucci attivo nella zona, sono stati fermati dai militari dopo aver richiesto il “pizzo” per Ferragosto ad una ditta nuova sul mercato per la fornitura di servizi cimiteriali e polizia mortuaria.

Da tempo, i militari monitoravano gli spostamenti e gli obiettivi dei tre, ottenendo un preciso quadro della situazione. I tre sono stati quindi colti in flagrante al momento della richiesta, e delle successive minacce, nei confronti del proprietario della ditta per ottenere il pizzo. Arrestati, sono stati condotti al carcere di Poggioreale.

Leggi anche