5 Maggio 2020

Castellammare, Sarno di nuovo inquinato dopo la fine del lockdown

Castellammare, il fiume Sarno torna inquinato. concentrazione batterica

A Castellammare di Napoli fiume Sarno di nuovo inquinato. Con la Fase 2 ed il ritorno al lavoro, torna anche l’inquinamento del fiume Sarno

La rivincita della natura sull’uomo dura davvero poco. Dopo le immagini delle acque cristalline un po’ ovunque, ed addirittura la presenza di delfini anche in alcune zone della Campania, sta tornando l’inquinamento. A Castellammare di Stabia infatti, la Fase 2 coincide con l’inquinamento delle acque del fiume Sarno. Fiume che durante il lockdown era invece tornato pulito.

A poche ore dall’inizio della fase 2 dunque, le acque del fiume Sarno di Castellammare tornano sporche e giallastre come erano prima dell’Emergenza Coronavirus. Una situazione probabilmente dovuta alla parziale riapertura di alcune attività produttive. L’inquinamento torna dunque ad essere padrone delle acque del fiume Sarno.

Di tutto questo ha parlato Francesco Emilio Borrelli, Consigliere regionale della Campania. Ecco riportate le sue parole: “Purtroppo si sta verificando ciò che avevamo preventivato ed è stato immediato. Per difendere il nostro territorio dobbiamo attaccare in modo aggressivo chi effettua sversamenti abusivi, servono controlli constanti e punizioni esemplari per i criminali che inquinano l’ambiente. Tolleranza zero per questi individui.”

Dell’inquinamento del fiume Sarno ha parlato anche Marilena Schiano Lo Moriello, Commissario dei Verdi a Castellammare. Ecco riportate le sue importanti dichiarazioni: “Ora c’è stata solo una riapertura parziale delle attività produttive e già l’inquinamento ha ripreso vigore. Figuriamoci cosa potrà accadere quando riprenderanno tutte le attività. Per questo chiediamo che vengano effettuati monitoraggi costanti delle acque in modo da tenere sotto controllo l’inquinamento e capire quale sia la zona più interessata dagli sversamenti” 

Una situazione davvero allarmante, dunque. Le acque di Castellammare tornano sporche, ingiallite; il fiume Sarno torna ad essere colpito dall’inquinamento. Le acque cristalline ammirate negli scorsi giorni durante il lockdown sono ormai un ricordo. Un problema da risolvere quanto prima.

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. CLICCA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.