Casalesi, morto il padre del “sergente”

Casalesi

Morto in carcere, in circostanze sospette, un membro del clan dei Casalesi, Luigi Cirillo. La procura ne ha disposto l’esame autoptico.

E’ morto nelle scorse ore, al centro clinico di Secondigliano, Luigi Cirillo, membro del clan dei Casalesi. Aveva 74 anni Cirillo, conosciuto più comunemente con il nome di padre del “sergente”, Alessandro, che attualmente sta scontando una condanna all’ergastolo per gli omicidi avvenuti durante il periodo stragista di Giuseppe Setola, di cui era luogotenente e sicario.

Cirillo senior era già noto alle autorità ed era stato già precedentemente coinvolto in un’inchiesta di camorra. Al momento stava scontando una condanna a sei anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso, in seguito ad un’estorsione effettuata ai danni di una pompa di benzina nella zona di Castel Volturno.

Non sono ancora chiare le cause del decesso, per quanto l’uomo presentasse già diversi problemi di salute. Il pubblico ministero ha disposto l’autopsia della salma, prima di riconsegnarla ai familiari per i funerali che si terranno, a giorni, a Casal di Principe.