Cani legati e malnutriti denunciata una donna



cani

Cani maltrattati e denutriti, legati tanto da non permettere movimenti. La scoperta in una residenza di Giugliano. La denuncia

Cani maltrattati, sporchi, denutriti e legati con catene così strette da non consentire alcun movimento.

Il nucleo forestale dei Cites di Napoli ha così salvato in un’abitazione di Giugliano due pitbull e un meticcio in grave stato, circondati dai loro stessi escrementi e circondati da erbacce e arbusti infestanti.

Gli animali non erano registrati all’anagrafe canina e una volta recuperati dalle forze dell’ordine, sono stati dati in affidamento alle cure di un canile di Giugliano dopo aver ricevuto i chip di registrazione.

Nel frattempo una donna di 48 anni incensurata di Giugliano è stata denunciata per maltrattamento di animali.

Cosa rischia la donna denunciata?

Ricordiamo che il maltrattamento di animali, in diritto penale, è il reato previsto dall’articolo 544-ter del codice penale ai sensi del quale:

“Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro.

Leggi anche: Ladro smarrisce carta d’identità

Leggi anche