10 Febbraio 2021

Boris Pasternak, 131 anni fa nasceva il noto scrittore e poeta russo

Boris Pasternak

Boris Pasternak, 131 anni fa nasceva il noto poeta e scrittore russo autore di opere come il Dottor Zivago e La Vastità Terrestre

Boris Pasternak, il noto poeta e scrittore russo, nasceva oggi ben 131 anni fa.

Pasternak è  l’autore di raccolte di poesie come i Stichi i proza Borisa Pasternaka (I versi e la prosa di Boris Pasternak), Kogda razguljaesja e la sua autobiografia Ochrannaja gramota (Il salvacondotto).

STEFANO GARZONIO CI RACCONTA LA POETICA DI BORIS PASTERNAK

Stefano Garzonio, professore di lingua e letteratura russa all‘Università di Pisa si è occupato di Pasternak assieme a Dostoevskij e Lermontov.

In seguito ha pubblicato un saggio sul modernismo di Pasternak nel volume “Il romanzo modernista europeo” di Annalisa Volpone e Massimiliano Tortora, edito da Carocci.

Il letterato è figlio di una corrente culturale detta Zolotoj vek (Secolo d’oro) che interessò la Russia zarista nei primi decenni del novecento con l’incontro con le avanguardie artistiche europee. Infatti Pasternak credeva che la parola fosse “l’istantanea espressione creativa dell’emozione, espressione che non lascia tempo alla scelta […]” (Gasparov)

Diverso il tema del discorso visto in connotazione con il suono (un pò come James Joyce nell’episodio delle Sirene dell’Ulisse):

Il discorso è il frutto di una lunga ricerca legata al fluire nel discorso di riecheggiamenti sonori, ricerca che giunge a formare […] uno specifico impeto lirico.

Così l’ideologia di Pasternak sarebbe molto vicina ad una revisione del mondo in base alla modernità come i suoi contemporanei  Joyce, Virginia Woolf e Italo Svevo.

IL DOTTOR ZIVAGO E I GRANDI CLASSICI DELLA LETTERATURA RUSSA

Di grande importanza gode il suo capolavoro. Si tratta del romanzo “Il Dottor Zivago”, vincitore del premio Nobel della letteratura nel 1958. Noto al grande pubblico grazie all’adattamento cinematografico del 1963 di David Lean con Omar Sharif e Julie Christie.

Il protagonista è Jurij Andreevič Živago. Diviso dall’amore per due donne ossia la cugina Tonia e la crocerossina Lara, deve affrontare i suoi problemi sentimentali sullo sfondo della Guerra Civile tra Bolscevichi e le Forze Bianche controrivoluzionarie dopo la Rivoluzione d’Ottobre.

“Il romanzo è scritto in base all’esperienza modernista del poeta ma è scritto in un’epoca quando il post-modernismo era già tendenza largamente diffusa. […] E’ animato dall’aspirazione a ricollegarsi al romanzo tradizionale russo o realizzarsi nella formazione della tradizione e dei suoi modelli.”

Boris Pasternak

fonte foto: Liberiamo

Ti potrebbe interessare: Tolkien nasceva oggi, un professore dell’Orientale racconta le sue opere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.