Arrestato in Polonia, narcotrafficante napoletano

narcotrafficante

Arrestato narcotrafficante napoletano. Lavorava in una Pizzeria di Nowy Targ in Polonia

Dopo quasi 4 anni di latitanza è stato arrestato Luigi Bollino, ritenuto affiliato al clan Gallo-Cavalieri. Dopo lunghe indagini i carabinieri di Torre Annunziata insieme alla polizia di Cracovia hanno tratto in arresto il camorrista oplontino. Il narcotrafficante era in fuga dal 2013, quando si era sottratto ad un ordine di carcerazione per associazione mafiosa finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti.

Il Bollino, denominato ‘o studente,  era infatti sfuggito alla cattura nel corso dell’operazione ‘Mano Nera’ che portò all’arresto di 80 persone. Il suo ruolo all’interno del clan sembra fosse quello di broker per l’acquisto di droga. Pare fosse deputato ad effettuare vere e proprie puntate per acquisire ingenti quantitativi di stupefacenti provenienti dall’estero.

Al momento della cattura ha tentato la fuga, ma i poliziotti polacchi lo hanno immobilizzato con il teaser. Ora è trattenuto in un istituto penitenziario polacco in attesa delle procedure di estradizione.