ANM a rischio paralisi per carenza fondi. Dura nota inviata a Palazzo San Giacomo



L’ANM, l’azienda di trasporto e mobilità napoletana lancia l’allarme. Senza i fondi necessari c’è un serio rischio di blocco

Molto critica la situazione dell’ ANM, l’Azienda Napoletana Mobilità e trasporti del Comune di Napoli.

Anm

La dirigenza ha inviato una nota al Comune di Napoli, lamentando un ritardo nei pagamenti che comprometterebbe il servizio pubblico. A quanto pare vi sarebbero gravi difficoltà finanziarie anche nel poter pagare gli stipendi e le spese per il carburante.

A tutto ciò si aggiunge che il Monte dei Paschi di Siena pare abbia ridotto l’esposizione finanziaria dell’azienda , riducendo il fido a 5 Milioni, creando ulteriori problemi di liquidità.

Ricordiamo che il Comune di Napoli, negli ultimi periodi, non ha garantito gli impegni finanziari presi (9 milioni mensili che il Municipio dovrebbe versare nelle casse dell’azienda). Basti pensare che a maggio il Comune ha versato nelle casse  dell’Anm soltanto la metà del pattuito, ovvero 4,5 milioni di euro; a giugno non ha corrisposto nulla, mentre a luglio sembra verrà bonificata l’intera cifra, anche se al momento sono stati accreditati solo 4 milioni.

Da qui la decisione dell’Amministratore Delegato Alberto Ramaglia, che senza usare giri di parole ha inviato un comunicato breve ma chiaro a palazzo San Giacomo «Si segnala pertanto dell’impossibilità di far fronte agli impegni finanziari dei prossimi mesi con le attuali disponibilità di cassa»

Dal canto suo il Comune di Napoli risponde che i soldi arriveranno con l’approvazione del bilancio, per cui è solo un problema di liquidità momentaneo e non vi è alcun rischio per i lavoratori e per l’utenza.

Leggi anche