Anm, nuovo aumento dei biglietti a 1,10 euro

anm

Il dissesto finanziario in cui versa l’Anm, azienda napoletana mobilità, costringerà i viaggiatori a pagare di più per le singole corse


Il Comune ha approvato il piano di risanamento di Anm, importante azienda napoletana che si occupa del trasporto pubblico cittadino.
Il piano prevede, nello specifico, il trasferimento nelle casse della società di 65 milioni di euro sotto forma di immobili. Saranno trasferiti all’Anm la sede di via Marino, depositi e parcheggi, come quello di via Brin.

L’intento è quello di risanare il bilancio di Anm, da anni in una situazione finanziaria gravissima. L’obiettivo sarà raggiunto anche con la collaborazione dei passeggeri: il biglietto per viaggiare sui mezzi Anm, infatti, aumenterà, passando da un euro a 1,10 euro. Da qui a tre anni, peraltro, i costi aumenteranno ulteriormente fino ad arrivare a 1,30 euro per una corsa singola.

Tra le altre misure che saranno presto adottate per il risanamento societario vi è anche la riduzione del personale. Vi sono infatti tra le 450 e le 600 unità di personale in esubero, che saranno presto smaltite, senza ricorrere, si precisa nel piano, a licenziamenti. Si procederà dunque ad una riconversione del personale in eccesso. incentivando contemporaneamente l’esodo degli impiegati prossimi alla pensione.

C’è da chiedersi come i cittadini prenderanno tali nuove misure, soprattutto alla luce dei notevoli e ripetuti disagi che si verificano sulle linee del trasporto pubblico.