Allarme a Vico Equense, bagni vietati se il mare è mosso

allarme

E’allarme a Vico Equense, dove bisogna fare molto attenzione prima di immergersi in acqua. L’ordinanza arriva dal sindaco

Un forte allarme sta rendendo protagonista il comune di Vico Equense. Le acque sarebbero state occupate da una grande quantità dell’Ostreopsis ovata, una microalga tossica che potrebbe provocare dei forti problemi ai bagnati. Generalmente questo è un fenomeno tipico dei climi tropicali, ma in questi ultimi anni sta interessando molto anche la nostra penisola.

Ma quali sono i fattori che favoriscono tale riproduzione ? 

Ebbene sapere che  la proliferazione rapida, detta fioritura algale, è comune a tutti i vegetali: la presenza in acque di azoto e fosforo che vengono apportati al mare dai fiumi, in più nei tratti in cui vi è ristagno di acqua, o per mancanza di correnti,  l’aumento di temperatura già da 22-23 °C. Quando si verifica la fioritura dell’alga, le acque in superficie possono presentare colorazioni anomale e talvolta chiazze schiumose biancastre e marroni od opalescenza o materiale di consistenza gelatinosa in sospensione.

L’alga però non è visibile ad occhio nudo (dimensioni: 27–35 µm, 47-55 µm ), è microscopica, ma si colloca  sul fondo sabbioso o roccioso provocando la morte di tutti gli organismi che vi vivono. L’allarme scatta nel momento in cui è stato riscontrato che tale  alga è in stato di massima crescita fino ad instaurare una sindrome da intossicazione, sui bagnanti.

Cosa si intende per tossicità ?

La fioritura dell’alga può causare un’intossicazione i cui sintomi indirizzano verso un meccanismo irritativo sulle mucose respiratorie e congiuntivali, con conseguente irritazione congiuntivale, rinorrea (raffreddore), difficoltà respiratorie (tosse, respiro sibilante, broncospasmo con moderata dispnea) e febbre.

La modalità di esposizione per il manifestarsi dei sintomi non è l’ingestione, ma l’inalazione di aerosol marino e cioè di microparticelle acquose in sospensione contenenti l’alga.

Per tale ragione si consiglia a tutti i bagnanti della zona di Vico Equense di fare molta attenzione prima di immergersi nelle acque marine.