27 Giugno 2022

Addio allo scrittore napoletano Raffaele La Capria: aveva 99 anni

raffaele la capria

Lutto nel mondo della cultura: è morto lo scrittore, sceneggiatore e traduttore napoletano Raffaele La Capria. Aveva 99 anni

Si è spento all’età di 99 anni lo scrittore, sceneggiatore e traduttore Raffaele La Capria. Era nato a Napoli e, dopo aver trascorso lunghi periodi in Francia, Inghilterra e Stati Uniti, si era stabilito a Roma nel 1950.

Frequentò nel 1957 a Harvard l’International Seminar of Literature e nel 1961 vinse il Premio Strega per “Ferito a morte“.

Nel settembre del 2001 ha ricevuto il Premio Campiello alla carriera e nel 2002 gli viene assegnato il Premio Chiara. Ha vinto nel 2005 il Premio Viareggio per la raccolta L’estro quotidiano. Nel 2011 gli è stato assegnato il premio Alabarda d’oro alla carriera per la letteratura; nel 2012 il Premio Brancati.

La Capria, una delle voci più significative della letteratura italiana del secondo Novecento, oltre ad essere scrittore, è stato anche giornalista, collaboratore di diverse riviste e quotidiani tra cui “Il Mondo”, “Tempo presente” e il “Corriere della Sera” e dal 1990 era condirettore della rivista letteraria “Nuovi Argomenti”.

Ha tradotto anche opere per il teatro di autori come Jean-Paul Sartre, Jean Cocteau, T. S.  Eliot, George Orwell.    

È stato sposato con l’attrice Ilaria Occhini, morta il 20 luglio 2019, nipote dello scrittore Giovanni Papini, dalla quale ha avuto la figlia Alexandra La Capria.

LEGGI ANCHE: Eruzione Vesuvio: la data potrebbe essere diversa da quella che tutti conoscono