16 Aprile 2024

Accoltellano 54enne nel cuore di Napoli: arrestati dai Carabinieri

Gli aggressori sono un 25enne e un 24enne. Il motivo dell'aggressione potrebbe essere riconducibile ad una conflittualità tra familiari degli indagati e familiari della vittima.

Immagine di repertorio

Torre del Greco minaccia ex, rissa arenile bagnoli, Uomo accoltellato, Giugliano 17enne accoltellato, Quarto 22enne accoltellato, uccide zio coltellate, Qualiano 16enni accoltellati, Uccide la moglie a coltellate Pianura accoltella moglie, Calvizzano 17enne accoltellato, Quarto dipendente accoltellato, Marano accoltellato, Ponticelli 19enne accoltellato, Secondigliano 17enne accoltellato, Giugliano anziano minaccia ragazzini, Accoltellato davanti discoteca, Minorenne accoltellato Donna incinta uccisa coltellate, Caserta 17enne accoltella compagna, 17enne accoltellato Galleria Umberto, Giugliano 23enne accoltellato discoteca, Pozzuoli 23enne di Giugliano accoltellato Casoria cugini accoltellati, Giugliano ho accoltellato mio padre, Rissa a Napoli Quartieri Spagnoli accoltellato casoria, napoli 12enne coltello

ACCOLTELLANNO 54ENNE NAPOLI – Su delega del Procuratore della Repubblica di Napoli si comunica che, nella mattinata odierna, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare. Disposta la misura carceraria nei confronti di ATTANASIO Alfonso (nato a Napoli il 20.07.1998) e CATONE Giuseppe (nato a Napoli il 23.02.1982).

Entrambi sono gravemente indiziati, in concorso tra loro, del reato di tentato omicidio aggravato. L’ordinanza è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli.

Accoltellano un 54enne a Napoli: i fatti

Emessa la misura cautelare all’esito delle indagini condotte dalla Squadra Mobile e dal Commissariato Vicaria-Mercato. Le autorità stavano indagando su un tentato omicidio di un 54enne. Il fatto è avvenuto il 29 febbraio scorso in via Cesare Rosaroll, in seguito di una brutale aggressione.

Nell’occasione, la vittima è stata raggiunta da due soggetti a volto scoperto a bordo di due motocicli. Dapprima lo hanno verbalmente offeso e, subito dopo armati di coltelli, lo hanno aggredito sferrandogli numerosi fendenti all’addome ed agli arti inferiori.

A causa delle ferite riportate, la vittima ha subito un delicato intervento chirurgico per “5 ferite agli arti inferiori con recinsione di alcune vene ed 1 all’addome, che ha reciso l’intestino”.

L’avvio delle indagini

Alla identificazione degli indagati si è pervenuti grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona e sul contributo dichiarativo di alcune persone presenti ai fatti. Il movente della aggressione è ancora oggetto di approfondimenti investigativi. Tuttavia, appare verosimilmente connesso a pregressa conflittualità tra i familiari della vittima e gli indagati.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.

Fonte: COMUNICATO STAMPA

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO A CURA DELLA REDAZIONE DI NAPOLI ZON: Incidente a Fuorigrotta, auto si ribalta al centro della carreggiata