9 maggio, in memoria di Giuseppe Impastato



9 maggio

9 maggio, in memoria di Giuseppe Impastato, ucciso dalla mafia nel ’78. Il “Collettivo sociale Pueblo” organizza “Cento passi per non dimenticare”

Nella giornata del 9 maggio 2018, il “Collettivo sociale Pueblo“, associazione no profit che opera per il sociale a Casalnuovo di Napoli, organizza l’iniziativa “Cento passi per non dimenticare“, in ricordo di Giuseppe Impastato, vittima assassinata dalla mafia nel 1978, nella cittadina siciliana di Cinisi.

L’evento si terrà alle ore 20, nella nuova sede CDA “Al Corso”, in via San Giacomo 92, uno degli spazi confiscati alla camorra, in donazione ai commercianti consorziati locali.
Tale iniziativa partirà con un dibattito sulla vita di Impastato e sulle vittime di camorra strappate ai territori meridionali. Interverranno personaggi di spessore come Francesco Piccinini, direttore Fanpage; Josi Gerardo Della Ragione, ex sindaco di Bacoli, l’imprenditore sotto scorta Luigi Leonardi e l’avvocato Giovanni Feliciello. A seguire, verrà proiettato il film “I cento passi“, che narra l’intera vita di Peppino Impastato.

Il “Collettivo sociale Pueblo” intende focalizzarsi e richiamare l’attenzione dei cittadini su uno dei temi più importanti degli ultimi tempi, dunque tende ad evidenziare gli aspetti negativi della criminalità organizzata. Contemporaneamente si pone l’obiettivo di riportare alla memoria il nome di Giuseppe Impastato, dopo quarant’anni dalla sua morte, e di tutte le altre vittime di camorra.

L’evento è una seconda edizione dalla stessa tematica, di cui l’associazione “Pueblo” si è occupata antecedentemente. Infatti, nell’anno 2017 venne promossa l’iniziativa “Peppino vive! Musica e parole”, accompagnata da brani popolari come intrattenimento durante la serata.

L’obiettivo ultimo è quello di sensibilizzare i presenti, al fine di far adoperare la legalità anche nelle piccole azioni quotidiane.

Leggi anche