27enne palpeggia responsabile centro accoglienza, preso



27enne
Migrante arrestato

Un 27enne della Costa d’Avorio palpeggia la responsabile del centro accoglienza. Le grida della donna richiamano le attenzioni degli altri addetti del centro che riescono a bloccarlo. Arrestato, l’uomo è stato poi condotto nel carcere di Poggioreale

La Polizia di Stato ha arrestato oggi a Napoli un cittadino della Costa d’Avorio.

L’uomo, un migrante 27enne, è stato condotto al carcere di Poggioreale per il reato di violenza sessuale e lesioni personali colpose.

In base alle ricostruzione, gli agenti sono intervenuti nel primo pomeriggio di ieri in una struttura di accoglienza in Corso Arnaldo Lucci. Qui si segnalava la presenza di un giovane che aveva aggredito una responsabile del centro.

La notizia è trapelata solo oggi.

Sembra che ​i​l giovane, ospite del centro da una ventina di giorni, abbia palpeggiato una responsabile del centro.

L’ivoriano l’avrebbe prima colpita alle spalle, poi, bloccandola, l’aveva spinta contro un muro e l’aveva palpeggiata.

Alla reazione della donna​, il 27enne​ l​’ha​ malmena​t​a e colpi​t​a con schiaffi e pugni al volto. Per fortuna, le urla della vittima​ hanno richiamato ​l’attenzione di altri ospiti del centro e di un addetto alla struttura.

Questi, non con poca difficoltà​, è riuscito per fortuna a bloccare il 27enne e a chiamare la polizia..

L’uomo è stato arrestato e condotto al carcere di Poggioreale.​ La donna è stata medicata ​in un pronto soccorso cittadino con una prognosi di 4​ ​giorni per trauma facciale contusivo.​​

Leggi anche