Uomo ucciso in strada a Mariglianella

uomo
Il corpo di Giovanni Panico, 33 anni, ucciso a colpi d'arma da fuoco in Via Leonardo Da Vinci a Mariglianella,in provincia di Napoli. Napoli, 6 Agosto 2015. ANSA/ CESARE ABBATE

Si tratta probabilmente di un regolamento di conti: un uomo, 33enne, è stato ucciso nei pressi della sua abitazione a Mariglianella, in provincia di Napoli

Ha dell’inquietante ciò che è accaduto ieri in provincia di Napoli. Si indaga infatti per quello che è successo in via Leonardo da Vinci, a Mariglianella, . Un uomo, Giovanni Panico, 33enne, intorno alle 15.30 del pomeriggio, era stato citofonato a casa sua e invitato a scendere giù in strada. Quest’ultimo stava lavorando all’interno del sottoscala, dove il padre di un suo amico riparava biciclette. Si è trattato soltanto di un pretesto: appena fuori casa, l’uomo è rimasto freddato da sette colpi di arma da fuoco che lo hanno centrato tra il volto e l’addome.

L’uomo era già noto alle forza dell’ordine per reati contro il patrimonio. Intervenuti prontamente sul posto i Carabinieri di Castello di Cisterna che, attualmente, stanno indagando sulla vicenda. Si è trattato probabilmente si un regolamento di conti ma il nucleo investigativo non esclude nessuna pista.

Sono numerosi gli omicidi negli ultimi tempi verificatisi tra Napoli e provincia: le tensioni tra i clan mafiosi crescono di giorno in giorno, forse a causa di cambiamenti interni e dinamiche differenti, che stanno seminando sangue e, soprattutto, terrore e panico tra i cittadini delle zone napoletane.