Scandalo a Torre del Greco, abuso sessuale ai danni di una 14enne

Torre del Greco

Scandalo in quel di Torre del Greco: maestro di musica abusa della sua allieva, appena quattordicenne. Condanna in primo grado a quattro anni di reclusione

Si è chiusa ieri una triste parentesi legata all’abuso minorile, ad opera di un finto maestro di musica, nei confronti di una ragazzina, appena quattordicenne, originaria di Torre del Greco, in Campania. Ci sono voluti due anni per portare a termine un’indagine complessa che sembrava infittirsi di nuovi elementi, che di volta in volta andavano a complicare una situazione già delicatissima.

L’uomo, trentaquattrenne avrebbe trasformato le lezioni private di musica in un vero e proprio scenario a luci rosse, approfittando dell’infatuazione dell’allieva, che all’epoca era alle sue prime esperienze relazionali, nonché sessuali. La ragazzina, soltanto in un secondo momento, avrebbe rivelato alla madre la sua infatuazione verso il finto maestro di musica, che nel 2013 riuscì ad ottenere le udienze preliminari. Più pesante invece la pena per l’uomo di Torre del Greco a distanza di due anni: pesa adesso su di lui, una condanna a 4 anni di reclusione per atti sessuali con una minorenne.