Peppino Di Capri, oggi il cantante compie 76 anni

Peppino di Capri compie 76 anni
I 76 anni di Peppino di Capri

Peppino D Capri, il celebre cantante napoletano simbolo di un’epoca è nato, infatti, a Capri il 27 luglio 1939

Ha fatto sognare più di una generazione a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta e resta oggi uno dei più famosi cantanti italiani di ogni epoca.

La sua carriera, quasi sessantennale, è spaziata dalla musica tradizionale napoletana al rock’n roll e al twist senza passare mai di moda e rinnovandosi, praticamente, di volta in volta.

I 76 anni di Peppino di Capri
Peppino di Capri (Giuseppe Faiella)

Oggi Giuseppe Faiella, in arte Peppino di Capri, compie 76 anni. A lui vanno i più sentiti auguri della nostra redazione.

Nato nell’omonima città il 27 luglio 1939, Peppino di Capri si fece conoscere su tutta l’isola all’inizio degli anni Sessanta grazie alla sua capacità di rivisitare in chiave moderna i classici napoletani. La città lo adotta presto per il suo modo delicato di intonare le sue canzoni, e ben presto il suo repertorio si arricchisce. Ai primi pezzi, tradizionali come “Voce ‘e notte” e “Ie te vurria vasà”, si aggiungono “Luna Caprese” e l’indimenticabile “Champagne”, colonna sonora di molti film.

Qualche anno dopo, Peppino di Capri fa conoscere all’Italia “Let’s Twist Again” di Chubby Checker ed è proprio in quel momento che la sua carriera decolla.

Unico cantante italiano a calcare lo stesso palco dei Beatles, Peppino di Capri ha aperto in diverse occasioni i concerti dei Fab Four nel nostro paese, essendo tra i pochissimi esponenti del rock’n roll italiano. Con i quattro di Liverpool cantò a Genova come a Milano, ed anche a Roma.

Il suo palcoscenico principale, però, è stato quello dell’Ariston, dove Peppino di Capri si è esibito ben nove volte, raccogliendo due successi: nel 1973 con “Un grande amore e niente più” e nel 1976 con “Non lo faccio più”. Ma, a Sanremo, Peppino di Capri ha ottenuto anche buonissimi successi con le sue “E mo’ e mo’” (1985), “Il sognatore” (1987), “Evviva Maria” (1990) e “Favola Blues” (1991).

Negli anni ’90 collabora con Fred Bongusto e fa un tour nei principali teatri d’Italia, poi, nel 1998, festeggia i suoi quarant’anni di carriera con lo spettacolo “Champagne” in diretta proprio dalla piazzetta di Capri.

Il suo ultimo disco è uscito quest’anno, ma Peppino di Capri non ha voglia di smettere, ed anzi ritornerebbe volentieri sul palco dell’Ariston. “Ma non come concorrente”, spiega, quanto piuttosto per ricevere un premio alla carriera visto che dopo cinquantasette anni di carriera lo meriterebbe appieno.