Higuain resta al Napoli? Ecco come stanno realmente le cose…

higuain

Higuain resterà al Napoli? Tante le “versioni” fornite dai diversi giornali locali e internazionali. C’è chi parla di Bayern, chi di Psg. La verità è che…

Higuain sì, Higuain no?

Le chiacchiere di calciomercato hanno sempre contribuito a turbare anche gli ambienti più sereni, siano esse volte a informare i tifosi o a destabilizzare, volutamente, una società che compete per un obiettivo importante. Sono settimane, forse mesi, che chiunque si sente in diritto di parlare (informato o meno) sul futuro del numero 9 azzurro.

Il Bayern gli offrirebbe un ingaggio stellare, il Psg lo vuole a tutti i costi per il dopo Ibra. Benissimo, ma qualcuno ha forse chiesto a Higuain quale sia effettivamente il suo desiderio? Se le sue scelte siano mosse dal Dio Denaro, come accadde già per qualcuno in passato, o dalla fame di vittoria e dallo spirito di gratitudine che lo lega a una città che ha saputo sostenerlo anche quando, poco meno di un anno fa, fallì quel fatidico tiro dal dischetto che probabilmente avrebbe consegnato la Champions agli azzurri? Risposta negativa.

HiguainHiguain non ama i riflettori, è uno che preferisce i fatti alle chiacchiere, così come il fratello-agente Nicola Higuain, che ha più volte ribadito come il suo “assistito” si trovi bene nella sua attuale squadra. Il Pipita è un uomo, non un mercenario, già, un uomo con tutte le sue debolezze e i suoi sogni da realizzare. Certo non si può pretendere che Higuain resti in azzurro a vita ove mai la società non riuscisse a garantire la  partecipazione alla massima competizione tanto ambita dall’attaccante argentino.

Ma, scusate, la Champions non è forse alla portata del Napoli, laureatosi campione d’inverno e tuttora  secondo in classifica? Non è forse lecito continuare a sognare nel miracolo sarriano, sostenere la squadra sino all’ultima giornata di campionato, ormai alle sue battute finali, dar fiducia a un attaccante che merita stima e riconoscenza per quanto di straordinario realizzato in questa annata sportiva?

Quanto a Higuain, sappiate che è uno che non dimentica, nel bene e nel male, e sappiate anche che non si è ancora perdonato quel tiro dal dischetto fallito lo scorso 30 maggio contro la Lazio, quella mancata partecipazione alla Champions che, ahimé, fu un po’ anche colpa sua.

Abbiate fede.