Herculaneum, è ufficiale: ecco Antonio Terracciano

L’Herculaneum 1924 rende noto di aver acquisito le prestazioni del difensore classe 1997 Antonio Terracciano. Un altro colpo che va a rinforzare il pacchetto under a disposizione di mister Rosario Campana

L’A.V. Herculaneum 1924 rende noto di aver acquisito le prestazioni del difensore classe 1997 Antonio Terracciano. Un altro colpo che va a rinforzare il pacchetto under a disposizione di mister Rosario Campana.

Il difensore mancino ha cominciato nella Scuola Calcio Interclub Acerra, prima di trasferirsi alla Mariano Keller, dove ha militato due anni, vincendo sotto età il titolo nazionale della categoria Allievi e disputando il Torneo di Chianciano.

Dopo diversi provini con Palermo e Napoli (con il quale ha disputato il Torneo di Gradisca), ha scelto la Ternana. Il primo anno ha militato negli Allievi Nazionali, mentre il secondo e il terzo anno ha giocato con la Primavera degli umbri.

Arriva dunque un altro under di spessore, pronto per il difficile e lungo campionato di Serie D che aspetta i granata. Queste le sue prime parole da giocatore granata: “Sono contento di potermi misurare in questa bella realtà, domani sosterrò il primo allenamento, conoscerò i compagni di squadra e non vedo l’ora di iniziare. Ho già sentito due volte mister Campana, era molto contento quando ha saputo della firma e sono felice di avere la sua stima. Ho tanta voglia di fare bene, voglio disputare un grande campionato, ai massimi livelli per me, la squadra e la società”.

Mignano: “Continuiamo così”

In questi primi dieci giorni di ritiro la squadra sta lavorando bene seguendo le direttive di mister Campana.

Chi ha costruito questa squadra, assieme alla collaborazione societaria e in particolare del vice presidente Renato Mazzamauro è il direttore sportivo Marco Mignano: “Sono contento del lavoro – afferma – che sta facendo la squadra. Tutti stanno seguendo le direttive del mister e c’è armonia nello spogliatoio. Queste settimane di ritiro servono proprio a questo, ero sicuro delle scelte fatte e il lavoro sul campo sta dimostrando che gli uomini scelti sono quelli giusti. Bisogna continuare così senza abbassare la guardia per trovarci pronti il 21 agosto quando giocheremo la Coppa Italia e per affrontare il campionato”.

Staff ai raggi x

La grande forza dell’Herculaneum della presidenza Annunziata-Mazzamauro negli anni è stata anche quella di avere uno staff preparato, competente e soprattutto longevo.

E’ il caso del preparatore atletico Raffaele Santoriello, del preparatore dei portieri Gennaro Iardino e del fisioterapista Emiliano Contrada, veri “highlander” della società granata, uomini di fiducia societari, ma soprattutto professionisti preparati e competenti, di cui si avvarrà mister Rosario Campana, che ha inserito nello staff altri uomini validi come il vice Luigi Fumo e il collaboratore Francesco Russo.

Lo staff è uno dei segreti dei successi granata, il lavoro che sta facendo in ritiro è fondamentale nell’arco della stagione.

Iniziamo dal preparatore atletico Santoriello, uno dei pochi in queste categorie ad utilizzare la tecnologia dei GPS, in particolare sedici, che si vede anche in Serie A, da tre anni ad Ercolano dove ha vinto un campionato di Promozione e uno di Eccellenza, oltre ad una Coppa Italia quattro anni fa con lo Stasia.

Santoriello, preparatore atletico professionista FIGC, laureato alla specialistica in management dei servizi sportivi all’Università degli Studi di Foggia e preparatore atletico per sport di squadra e individuali CONI, in questi giorni sta lavorando sul condizionamento organico e l’adattamento alla preparazione fisica e atletica dei calciatori, oltre che sui cambi di direzione, le accelerazioni e decelerazioni, valutate attraverso il sistema GPS. 

Staff, Gennaro Iardino

Gennaro Iardino è stato, invece, uno dei fautori del progetto A.V. Herculaneum 1924, tra gli artefici dell’arrivo della presidenza Annunziata-Mazzamauro.

In questi giorni il mister sta lavorando principalmente sulla forza dei portieri che sta allenando, alternando i carichi di lavoro nell’arco dei sei giorni di allenamento. Questo l’obiettivo principale delle prime due settimane, quello di caricare i muscoli per dare esplosività.

Nella terza settimana diminuiranno i carichi di lavoro, i portieri lavoreranno principalmente sulla trasformazione del lavoro di forza, mentre nella quarta settimana l’obiettivo è quello di arrivare all’80 % delle possibilità fisiche del portiere, per poi arrivare al massimo alla prima giornata di campionato.

Un lavoro a 360° fatto di uscite, esercizi podalici e tecnica di base: presa bassa, alta e al petto, tecnica per parata bassa, mezza altezza, su palla rimbalzante, alta, in presa e con deviazione.

Lavoro questo, fondamentale per affinare e migliorare la tecnica di base di un portiere e ridurre i margini di errore. Importante anche il lavoro fatto sulla componente aerobica del portiere per saper correre, usare bene gli appoggi dei piedi nella corsa ed essere veloci negli scatti fuori area per risolvere situazioni di pericolo.

Sede

E’ stata inaugurata oggi la nuova sede dell’A.V. Herculaneum 1924. La nuova casa granata, per la prima volta in tre anni, avrà sede ad Ercolano, in Via Nicolò Marcello Venuti, 30. La società era al lavoro da qualche mese per rendere possibile la creazione di una base operativa nella città di Ercolano e dalla settimana prossima la sede sarà funzionale a tutti gli effetti. Ancora un segnale importante da parte della società, più che legata alla città di Ercolano.