Cosenza-Frattese, calabresi al secondo turno grazie a Cavallaro

frattese

Si infrange sulla corazza del Cosenza il sogno della Tim Cup della Frattese, sconfitta indolore poichè all’esordio assoluto nella competizione

Si infrange sulla corazza del Cosenza il sogno della Tim Cup della Frattese. Possiamo parlare di una sconfitta indolore in quanto la compagine nero stellata ha fatto il suo esordio assoluto nella nota competizione campana.

Primo tempo

A dettare subito i tempi di gioco, come era auspicabile, sono i padroni di casa del Cosenza. Dopo appena quattro giri di lancette Appiah entra in area di rigore della Frattese, la sua conclusione viene deviata in angolo dall’ottimo Bardo.

Sono solo prove tecniche poichè il Cosenza trova la via del gol qualche minuto più tardi quando Appiah trova Cavallaro che con una finta si libera di un avversario realizzando, con un impeccabile tiro a giro.

Gli ospiti non ci stanno e cercano una timida reazione con Longo ma la sua conclusione termina sul fondo. Al 15′ c’è un corner per il Cosenza, la sfera giunge nei pressi di Blondet che colpisce di testa ma la sua conclusione non trova fortuna.

Qualche altro giro di lancette e cerca la rete Criaco ma la sfera vola alta sopra la traversa. Appena a 5′ dal termine del primo tempo, Gambino pesca in profondità il solito Appiah ma quest’ultimo viene facilmente anticipato da Bardo che esce con i piedi.

Quasi sullo scadere la Frattese fa tremare il Cosenza: Tedeschi perde ingenuamente palla sulla sinistra e Ragosta ne approfitta. Cross al centro ma è troppo alto e lungo per essere intercettato da un compagno di squadra. Si va negli spogliatoi.

Secondo Tempo

A inizio ripresa entra Liccardo per Ausiello, primo cambio per i nero stellati. Dopo appena 3′ a tremare è nuovamente la Frattese che con un retropassaggio azzardato al portiere che intercetta la sfera sulla linea di porta.

Anche il Cosenza si da alle sostituzioni. Dentro Baclet per Appiah. La Frattese cerca la rete del pareggio con un tiro dalla distanza del neo entrato Liccardo ma la palla sfiora il palo alla destra del portiere davvero di poco.

Dopo appena 20′ di gioco Bardo conquista la scena deviando in angolo un pericolosissimo colpo di testa di Pinna. In addirittura 5′ il tecnico nero stellato Liquidato effettua gli ultimi cambi a disposizione: fuori Ragosta e Vacca per Ficarotta ed Angelillo.

Il Cosenza, a questo punto, si limita a controllare la partita senza troppi rischi. Ecco che il tecnico locale effettua la seconda: Bilotta per Ranieri. Dopo i 5′ di recupero il direttore di gara fischia la fine della contesa. Il Cosenza vince e accede al secondo turno.

IL TABELLINO

COSENZA: Perina; D’Anna, Tedeschi, Blondett, Pinna; Criaco, Ranieri (43’ st  Bilotta), Capace, Cavallaro; Appiah (12’ st Baclet), Gambino. A disp.: Saracco, Meroni, Collocolo, De Luca, Stranges, Trombino, Quntiero. All.: Roselli

FRATTESE: Bardo; Calamaio, Tommasini, Varchetta, Acampora; Vacca (43’ st Angelillo), Costanzo, Ausiello (1’ st Liccardo); Ragosta (30’ st Ficarrotta), Longo, Da Dalt. A disp.: Rinaldi, Ammaturo, Mandica, Granillo, Del Prete, Pizza. All.: Liquidato

ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta

MARCATORI: 8’ pt Cavallaro